LA SARCA TUTTA NUDA 2022

La Sarca Tutta Nuda è un progetto comunitario per spogliare dai rifiuti l’intero corso della Sarca, dalla sorgente alla foce coinvolgendo molte centinaia di persone e diverse decine di comuni, associazioni, pro loco, organizzazioni ed enti vari.

Iniziativa è sostenuta dal B.I.M. e dalle diverse amministrazioni comunali per quanto di competenza.

L’iniziativa è stata promossa dall’Associazione ROTTE INVERSE di Arco (TN) e viene coordinata localmente da associazioni del posto; per la nostra zona dall’Associazione Sportiva Pescatori Dilettanti Basso Sarca.

PERCHÈ

La Sarca Tutta Nuda ha l’obiettivo, oltre alla pulizia di uno dei corsi d’acqua principali del Trentino, di sensibilizzare ed educare la comunità nei confronti delle tematiche ambientali e del riciclo dei rifiuti.

ALTRO

09.30–13.30: RACCOLTA RIFIUTI • TRATTA SARCHE–MADRUZZO-LAGO DI CAVEDINE

Attività coordinata dall’Associazione Sportiva Pescatori Dilettanti Basso Sarca con il Patrocinio dei Comuni di Madruzzo e di Cavedine e con il supporto dei gruppi VVF volontari della zona.

Dall’inizio della forra della Limarò al ponte del Gobbo per quanto riguarda il fiume Sarca, dal Ponte Oliveti alla foce nel Lago di Cavedine per quanto riguarda il torrente Rimone e l’intero Lago di Cavedine.

COME FUNZIONA

Ci divideremo in piccoli gruppi per ripulire le sponde dei corsi d’acqua.

I diversi percorsi si differenziano per percorrenza:

  • FACILE (lungo la ciclabile e lungo Le sponde del Lago di Cavedine)
  • MEDIA (lungo le sponde e spiagge del fiume Sarca e del torrente Rimone)

Ogni gruppo si incontrerà nel punto di ritrovo suggerito, alle ore 09.00, e seguirà le indicazioni dei referenti di zona.

Durante l’evento, sarà fondamentale seguire le indicazioni che verranno fornite per rispettare l’ambiente e per la propria sicurezza.

PUNTI DI RITROVO

Punto di ritrovo per la pulizia del Sarca e del Rimone: la “Baracca” – Piazza Valussi – località Sarche – nella zona delle scuole elementari e del bocciodromo (difronte al distributore alla rotatoria sulla Gardesana)

Punto di ritrovo per la pulizia del Lago di Cavedine presso la Casa Sociale – Lago di Cavedine, Via Lungo Lago, 8 – 38073 – Cavedine (TN).

Si potrà raggiungere il punto di ritrovo con qualsiasi mezzo, per poi raggiungere insieme a piedi le zone di pulizia.

ISCRIZIONI

Per partecipare è obbligatorio iscriversi compilando il seguente modulo, con cui è anche possibile scegliere il fiume Sarca, il torrente Rimone o il Lago di Cavedine con le relative tratte:

https://docs.google.com/forms/d/1ClbyNqU5_ohnNIJHBpq0o405RMJFOsOxq1YLgbHUehs/edit

oppure contattando i referenti di zona:

 

Per il Sarca:

Luigi Venditti

328 3171153

vendittiluigi@yahoo.it

 

Per il Rimone:

Federico Scienza

3493503523

f.scienza@tin.it

 

Per il Lago di Cavedine:

Eleonora Comai

3343178796

Eleonora.comai@comune.cavedine.tn.it

 

EVENTI COLLEGATI

A seguire, per chi vorrà, la giornata continuerà con i seguenti eventi presso il Centro Giovani Cantiere 26 (sotto il castello di Arco) Via Paolina Caproni Maini, 26/E – Arco (TN)

Ore15.00 / 18.00 – INAUGURAZIONE MOSTRO DELLA SARCA

LA SARCA BALLA NUDA

https://www.facebook.com/events/709459383575425

Ore 18.00 – MERCANTI DI LIQUORE – folk

Ore 20.00 – KLUBZMER – Balcan e Gipsy music

Dalle 18.00 l’evento sarà anche in diretta radio con Rock About Radio, live su ww.rockaboutradio.it

PRONTA PESCA E PESCA NO KILL GRATUITA AL LAGO BAGATOL

12/04/2022 – In questo periodo di grandissima difficoltà per il mondo della pesca trentino e per quello associativo in particolare, difficoltà dovute alla normativa nazionale che ci impedisce di immettere nelle acque pesce considerato alloctono come le trote Fario e Lacustri, il Consiglio Direttivo dell’Associazione ha deciso di offrire alcune uscite gratuite al Lago Bagatol a tutti gli associati in regola con il tesseramento annuale.

Tale decisione è stata presa considerando che:

  • diversi nostri associati frequentano costantemente le zone pronta pesca e trattengono il pescato;

in tale zone, vista l’impossibilità di seminare pesce adulto, i salmonidi di misura sono praticamente scomparsi;

  • nella pescicoltura associativa abbiamo diversi quintali di pesce adulto che non possono essere rilasciati nelle acque in concessione;
  • la carenza di acqua negli impianti ittici e l’innalzarsi delle temperature mettono a rischio sanitario i nostri allevamenti;
  • la Provincia di Trento ha riconfermato per l’ennesima volta il divieto di immissione e coltivazione delle acque con trote Fario e Lacustri;
  • non sono previste nei prossimi mesi variazioni normative sulle immissioni.

E’ stata una decisione comunque difficile in quanto verranno immessi nel lago Bagatol diversi quintali delle nostre trote Fario e trote Lacustri frutto di decenni di attenta selezione, compresi alcuni quintali di riproduttori pregiati, che – per l’ottusità di una norma Italiana (negli altri stati non è così) – potrebbero altrimenti morire per carenza di acqua o l’insorgenza di malattie.

Ciò premesso, a partire da lunedì 18 aprile, sarà possibile per i nostri soci effettuare 2 uscite al mese (1 per il mese di aprile) al Lago Bagatol e prelevare o meno – a spese dell’associazione – fino a 2 (due) kg di trote alla volta. Le due uscite NON possono essere effettuate nello stesso giorno.

Anche la quota associativa annuale della Cooperativa SANDROSE (attuale gestore del lago) – quota obbligatoria di 5 Euro per l’accesso al lago Bagatol ai fini assicurativi – verrà coperta a spese dell’Associazione.

Tale iniziativa ha carattere TEMPORANEO ed ECCEZIONALE e la scrivente associazione si riserva in qualunque momento di interromperla, integrarla o comunque modificarla ad esempio a seguito di variazioni normative ed in funzione dell’adesione o meno da parte degli associati; in tale caso i soci verranno prontamente avvisati attraverso i soliti canali Sito internet www.apbs.it, WhatsApp ed SMS per i soci che hanno fornito il numero di cellulare al momento dell’iscrizione.

Per l’accesso gratuito al Lago Bagatol sono state predisposte alcune regole che chiediamo di rispettare attentamente; QUI E’ SCARICABILE IL REGOLAMENTO.

 

CONTINUA IL BRACCIO DI FERRO CON LA PROVINCIA

05/04/2022 – Ad un paio di settimane dalla dura presa di posizione del mondo della pesca trentino verso la Provincia Autonoma di Trento non si è mosso ancora nulla.

Nell’incontro di ieri sera 04/04/2022, la Federazione Pescatori Trentino, Unione Pescatori del Trentino e FIPSAS hanno ribadito l’URGENZA e la CRITICITA’ legate alla pesca in Trentino. Chiesto un incontro urgente con il Presidente della provincia sulla questione. QUI potete trovare il documento in questione.

.

LAGO DI CAVEDINE

04/04/2022 – Si comunica che per lavori URGENTI nella galleria della centrale HDE di Torbole, il livello del lago sarà al minimo nella giornata di domani per poi alzarsi entro il prossimo fine settimana.

Presentato in conferenza stampa il documento unitario elaborato da Federazione Pescatori Trentino, Unione Pescatori del Trentino, Magnifica Comunità di Fiemme e FIPSAS inviato alla Giunta ed a tutti i componenti del Consiglio Provinciale per sbloccare le semine in Trentino

25/03/2022 – Nell’ultima settimana  Federazione Pescatori Trentino, Unione Pescatori del Trentino, Magnifica Comunità di Fiemme e FIPSAS hanno lavorato assieme per produrre un documento che evidenzi i problemi legati oggi alla pesca in Trentino. Questa volta la presa di posizione è stata forte e ne è uscito un documento unitario indirizzato alla Giunta ed ai Consiglieri della Provincia Autonoma di Trento. Tale documento è stato presentato in apposita conferenza stampa svoltasi in data odierna 25/03/2022 alla presenza dei rappresentanti dei Media Locali per esporre il problema legato alle immissioni di diverse specie ittiche che la Provincia Autonoma di Trento non vuole autorizzare.

Nel documento, si chiede unitariamente alla Provincia di sbloccare con urgenza questa situazione prima che il mondo della pesca trentino venga compromesso. Speriamo che questa nuova sollecitazione venga fatta propria dal Consiglio provinciale al fine di impegnare urgentemente la Giunta a deliberare in tale senso. QUI potete trovare il documento in questione.

 

Fumata “nera” per le semine sia pronta pesca che avannotti e novellame

16-03-2022 - Venerdì scorso 11 marzo la Provincia Autonoma di Trento doveva deliberare sull’autorizzazione 2022 delle semine ma, a quanto ci è stato comunicato dall’Assessorato competente, il Ministero ha anche recentissimamente ribadito il divieto di immettere specie non autoctone (ovvero – per noi – trote fario e lacustri). Di fatto è di nuovo tutto fermo; si ricorda che dal 01 gennaio la PAT ha espressamente vietato la semina di materiale ittico non autoctono nelle acque trentine. E’ in fase di predisposizione da parte della PAT il documento di valutazione dei rischi da sottoporre poi ad ISPRA -Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale per approvazione. Non sono ancora noti tempi sicuri per la conclusione di questo iter e la strada appare ancora tutta in salita. Da quello che sappiamo regioni e province vicine hanno comunque autorizzato le semine ma la PAT non intende seguire tali esempi. Di seguito la comunicazione del ministero e la Determinazione PAT di revoca autorizzazione alle immissioni dal 01/01/2022. Non appena vi saranno significative novità le comunicheremo con i soliti canali.

 

Siamo in attesa dell’OK alle semine sia delle trote pronta pesca, sia dei piani di gestione e coltivazione delle acque; speriamo entro questo mese.

05-03-2022 – Cari associati, assieme alla Federazione Pescatori Trentini, Unione Pescatori e Magnifica Comunità di Fiemme stiamo contrattando con la PAT le modalità di ripresa delle semine di avannotti, novellame e pronta pesca ad oggi ancora vietate. La Giunta Provinciale dovrebbe deliberare venerdì prossimo 11 marzo 2022 in tal senso. I criteri dovrebbero essere più restrittivi di quelli degli ultimi anni e l’intenzione provinciale è comunque quella spingere la coltivazione delle acque a Trota Marmorata. Come Associazione, per velocizzare il tutto, abbiamo già inviato in provincia la nostra richiesta per le semine 2022 chiedendo gli stessi quantitativi dello scorso anno. Non appena avremo informazioni sicure, vi avviseremo via WhatsApp, SMS, sito Web e Newsletter. Speriamo di poter riprendere le semine già entro il mese di marzo 2022.

 

Approvato il nuovo emendamento “salva pesca”… speriamo sia quello definitivo!!!

Giovedì 24 febbraio 2022 il Senato ha votato a favore della fiducia posta dal governo sul decreto Milleproroghe. I voti favorevoli sono stati 196, i contrari 26. Il testo licenziato in modo definitivo dall’assemblea di Palazzo Madama è lo stesso di quello approvato dalla Camera.  Tra gli emendamenti approvati vi è quello che sospende di fatto – fino al 31/12/2023 – il regolamento che vietava l’immissione di specie alloctone (tra cui le trote fario e lacustri). Il testo dell’emendamento presentato riporta testualmente: “Al fine di consentire un’adeguata politica di gestione delle specie ittiche alieutiche, fino al 31 dicembre 2023, non trova applicazione l’art. 12 comma 1 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 8 settembre 1997, n. 357, e successive modificazioni, per le sole disposizioni riguardanti l’immissione in natura di specie non autoctone la cui immissione era autorizzata in data antecedente all’applicazione del Decreto Direttoriale 2 aprile 2020″. Abbiamo già pronta la richiesta per l’autorizzazione alle semine sia delle trote pronta pesca sia di avannotti e trotelle che di lacustri selezionate per le zone NO KILL. La notizia è stata accolta con estrema soddisfazione dal mondo della pesca trentino e non solo in quanto dovrebbe dare due anni di ossigeno alle associazioni permettendo anche di poter lavorare con serenità alla riconversione almeno parziale degli allevamenti verso le trote marmorate.
Si rimane in attesa delle modalità di recepimento di tale emendamento da parte della Provincia Autonoma di Trento che – ci preme sottolineare - dal 01 gennaio ha espressamente vietato la semina di materiale ittico non autoctono nelle acque trentine.

Adesione alla FIPSAS

Si comunica a tutti gli associati che il Consiglio Direttivo dell’Associazione ha deliberato l’adesione alla FIPSAS – Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee mentre, fino allo scorso anno, eravamo associati all’ASI – ASI – Associazioni Sportive e Sociali Italiane. La FIPSAS è la Federazione italiana che ha per fine la pratica della pesca sportiva, in mare e in acqua dolce, delle attività subacquee e delle attività agonistiche e amatoriali praticate con l’ausilio di pinne. È la quinta federazione sportiva per numero di affiliati del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (C.O.N.I.). Con l’adesione alla FIPSAS, la nostra associazione risulta automaticamente riconosciuta anche dal CONI – Comitato Olimpico Nazionale Italiano.

13 febbraio 2022 – Apertura della pesca acque correnti 

Domenica 13 febbraio (seconda domenica del mese) apre finalmente la pesca nella maggior parte delle acque correnti dell’Associazione; è un momento atteso da tanti soci residenti e non. Informiamo che le semine di materiale adulto nelle zone pronta pesca sono ancora sospese in tutto il Trentino in attesa delle decisioni ed autorizzazioni della Provincia Autonoma di Trento. Dalle comunicazioni ricevute ad inizio febbraio dalla PAT, sono in fase di ultimazione i documenti richiesti dal Ministero alla Provincia per la gestione delle specie non autoctone a cui dovrebbe seguire il parere dell’ISPRA. Si rimane conseguentemente in attesa di nuove disposizioni in ordine alle immissioni sia di novellame che di materiale adulto.

Corsi di abilitazione alla pesca 2022

Sono aperte le iscrizioni ai corsi per l’abilitazione all’esercizio della pesca 2022. 5 appuntamenti, della durata di 8 ore, in doppia formula; presenza o online. PROSSIMI APPUNTAMENTI IN PARTENZA:
Corsi ONLINE dal 31/01 al 04/02 dal 21/02 al 25/02 dal 21/03 al 25/03
Corsi in PRESENZA:
05/03  e  02/04
I corsi in presenza si attiveranno al raggiungimento delle n°20 iscrizioni
Per informazioni e iscrizioni: Tel. 0461615667 | mail formazione.pesca@fmach.it – https://sites.google.com/fmach.it/abilitazionepesca/home – locandina corsi

Approvato l’emendamento “salva pesca”

Approvata in data 30/12/2021 in parlamento la legge finanziaria 2022 contenente l’emendamento che interessa il mondo della pesca.
Tale emendamento dovrebbe sospende l’efficacia del Dm 2 aprile 2020 che vieta l’immissione nelle acque delle specie alloctone per due anni e contestualmente prevede l’istituzione di una commissione composta da rappresentanti di regione e provincie autonome, oltre che da ISPRA e altri organi statali, che dovrà analizzare le carte ittiche di ogni regione e provincia autonoma, nelle quali saranno definite le specie alloctone e autoctone.
Al termine dei due anni sono previsti ulteriori 180 giorni per dare attuazione.
Stiamo attendendo il recepimento da parte della Provincia Autonoma di Trento.

Assemblea associativa 2021

In data 20/11/2021 si è svolta presso il Teatro di Dro l’assemblea sociale 2021 che, quest’anno, ha visto anche la rielezione del Consiglio Direttivo. I soci presenti hanno approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2019-2020 ed il bilancio preventivo 2020-2021. Il bilancio consuntivo si è chiuso decisamente bene con un avanzo di amministrazione di 1.787,89 € che porta complessivamente ad un avanzo di esercizio di 123.708,18 €. Il Bilancio Preventivo 2021-2022 prevede un volume complessivo di entrate/uscite di circa 336.000 €.
Oltre al bilancio, sono stati trattati diversi argomenti quali lo stato delle attività svolte nel corso del 2021, l’andamento dei soci e della vendita dei permessi, informazioni sulla normativa nazionale in materia di pesca. Complessivamente anche il 2021 è stato un anno difficile ma i risultati sono stati complessivamente più che positivi.

Nuovo Consiglio Direttivo dell’associazione

L’assemblea dei soci ha eletto i componenti del consiglio direttivo che rimarranno in carica per il triennio novembre 2021 – ottobre 2024. Pochi giorni dopo i nuovi consiglieri hanno eletto al loro interno presidente, vicepresidente e cassiere. Di seguito la nuova composizione del consiglio. Presidente: Sartori Natale di Madruzzo Vice Presidente: Graziadei Riccardo di Vallelaghi Segretario e Cassiere: Scienza Federico di Cavedine Consiglieri: Boroni Giovanni di Arco, Buompadre Sergio di Riva del Garda, Leoni Alessio di Dro, Leoni Michele di Dro, Malossini Tiziano di Tenno, Matteotti Mario di Dro, Merighi Vittorino di Riva del Garda, Merighi Riccardo di Arco, Michelotti Matteo di Dro, Paliesi Stefano di Dro, Rini Paolo di Arco, Venditti Luigi di Riva del Garda

Tesseramento 2022 

Decisa ALL’UNANIMITA’ dai soci presenti in Assemblea la conferma dei costi e delle tipologie dei permessi per il 2022. Confermati anche i punti vendita dei permessi annuali e stagionali:

  • AZIENDA AGRICOLA PEDROTTI - Via Cavedine 7 – Lago di Cavedine – tel. 0461 564123 – web www.ginopedrotti.it
  • BAR PARETE ZEBRATA – Località Gaggiolo, 4 – Dro – tel. 0464 507146 – web www.barparetezebrata.it – mail barparetezebrata@libero.it
  • PESCA SPORT MERIGHI - Via Edoardo Modl, 14 – Riva del Garda – tel. 0464 554778  – web www.merighisport.com – mail marco.pesciolino@gmail.com

Novità del regolamento di pesca 2022 

Il regolamento di pesca 2022 ha subito poche ma importanti variazioni di seguito indicate.

  1. Apertura dei laghi tutto l’anno dal 01/01 al 31/12
  2. Divieto di trattenere Temoli e Trota Marmorate in tutte le acque e per l’intero anno 2022.
  3. Istituito il limite massimo di catture annuali del luccio (5 pezzi/anno)

Le prime due modifiche sono state approvate ALL’UNANIMITA’ dai soci presenti all’Assemblea 2021, l’ultima dal nuovo Consiglio Direttivo. La prima modifica consentirà già a partire dal primo gennaio 2022 la pesca per tutto l’anno in tutti i laghi in concessione (Cavedine, Lagolo, Santa Massenza, Tenno e Toblino) naturalmente rispettando i periodi di divieto per le diverse specie. Con tale variazione si permette ai nostri associati di pescare tutti i giorni dell’anno così come richiesto da numerosi tesserati. La seconda modifica nasce dalla constatazione che temoli e marmorate sono sempre meno presenti nelle nostre acque (dall’analisi dei libretti segnacatture si evidenzia per la stagione 2019 una sola cattura di temoli e solo 12 catture di marmorate) anche se, quest’anno, sono stati notati diversi temoli giovani che fanno ben sperare. La terza modifica nasce dall’esigenza di tutelare il Luccio, già sottoposto a regole molto rigide in buona parte delle associazioni trentine, che sta diventando particolarmente interessante nelle nostre acque come il Lago di Cavedine. .

01 Gennaio – Apertura della stagione di pesca 2022

Con il primo gennaio 2022 è ufficialmente aperta la stagione di pesca in tutti i laghi dell’associazione. Effettuata una semina cospicua di materiale ittico allevato nella nostra pescicoltura nei laghi di Santa Massenza e Tenno.
Per le successive semine bisognerà aspettare la specifica determina del Servizio Foreste e Fauna attesa entro la fine di gennaio 2022.

 

 

cartinaFPT web

 

A pesca nel Basso Sarca

Con la sua grande varietà di acque e di paesaggi,  il Basso Sarca – nel Trentino sudoccidentale posto nel cuore delle Alpi italiane – è il posto perfetto per i pescatori che desiderano vivere emozioni sempre nuove. Potrai scegliere tra i diversi laghi alpini o tra le acque dei torrenti e dei fiumi come il Sarca che dal disgelo  all’autunno vivono il loro ciclo naturale, oppure quelle dei grandi laghi come il Garda. Tra i migliori spot di pesca delle Alpi e del Trentino per farti scoprire luoghi unici dove pescare vi è il Basso Sarca.

La zona del Basso Sarca, si estende dal canyon del Limarò, presso Sarche di Calavino fino al lago di Garda, il punto più basso del Trentino (70 m. s.l.m.). E’ caratterizzata da paesaggi di notevole bellezza con tratti di fiume e sponde dei laghi ancora “selvagge”, dove sono presenti anche numerosi biotopi e siti naturalistici di interesse comunitario. Molti sono i castelli, le rocche, le chiese, i ponti antichi presenti in questo territorio ricco di storia e di tradizioni, vocato al turismo, alla buona cucina, alla produzione di frutta, di olio d’oliva, vini e grappe di eccellenza. Le acque correnti sono ricche di pesci quali trote lacustri, trote fario, trote marmorate, trote iridee, salmerini e temoli. Nei laghi del Basso Sarca è possibile pescare trote lacustri, trote fario, trote iridee, coregoni, persici, lucci, carpe, tinche. Non è raro, soprattutto nella parte terminale del fiume Sarca, catturare trote di oltre 5 chilogrammi.

La varietà degli ambienti naturali, la bellezza dei paesaggi, la presenza di zone specifiche per ogni tecnica di pesca, la possibilità di acquistare permessi giornalieri o plurigiornalieri permettono di soddisfare anche i pescatori più esigenti.

Preparati a vivere un’esperienza unica, il Basso Sarca ti aspetta!

 

PARTNER & SPONSOR

Hydro Dolomiti

www.hydrodolomitienergia.it

CRAGwww.cr-altogarda.net

AQUAFIL

www.aquafil.com

Fedrigoni

www.fedrigonicartiere.com

Trentino Fishing

www.trentinofishing.it

Nord Lake

www.gardatrentino.it

Bike Shop Giulianiwww.bikegiuliani.com

ARCHERY PARK

https://carini.bigmat.it

http://www.fpt.tn.it/

Art Rockwww.artrockarco.it

OASI LAGO BAGATOL

www.oasilagobagatol.it

Cattolica

www.agenzia.cattolica.it/

rivadelgarda

 

www.campingdaino.com

www.electronicservice.it

www.hotelromatorbole.net

Merighiwww.merighisport.com

Parete Zebrata

www.barparetezebrata.it

Pedrottiwww.ginopedrotti.it

www.palacehotelcitta.it

www.ferramentarighi.it

 www.centroservizifunebribsl.it

Planetwww.planetbevande.com  image004www.bluegarden.it  image001www.bluegarden.it